Il feto come paziente

(di Giuseppe Noia su prolifenews.it)  La terapia fetale come risposta all’eugenismo culturale. La medicina fetale ha negli ultimi 30 anni amplificato enormemente il suo braccio diagnostico mentre il suo braccio terapeutico non ha avuto lo stesso coinvolgimento di ricerche e di applicazioni cliniche.

L’azienda Sanitaria di Firenze dà ragione ai Giuristi per la Vita

(veritaevita) In questi giorni, tra Firenze e Borgo San Lorenzo, si assiste ad uno scontro molto istruttivo. Tutto nasce dalla decisione della ASL 10, che copre sia il territorio di Firenze che il Mugello, il cui “capoluogo” è Borgo San Lorenzo, di sospendere, dal prossimo 15 giugno, il “servizio” di esecuzione degli aborti volontari attivo…

La secolarizzazione dell’occidente ha origine negli anticoncezionali

(di Giulio Meotti su Il foglio) Roma. “La pillola che libera il sesso”, titolava Time Magazine nell’agosto 1960 sulla commercializzazione dell’anticoncezionale scoperto dal biologo Gregory Pincus. Siamo alla quarta generazione di “figlie di Pincus” e si è scritto molto da allora sull’influenza culturale che la pillola ha esercitato sulla società. Pochissimi hanno però stabilito un…

Evangelium Vitae: che nessuno svuoti questo straordinario documento

Il Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione – guidato da monsignor Rino Fisichella – ha promosso per sabato 15 e domenica 16 giugno una manifestazione che celebri adeguatamente la Evangelium Vitae, la fondamentale enciclica di Giovanni Paolo II sui temi di bioetica.

La grande insidia dell’assuefazione delle coscienze

(di Elisabetta Frezza su Riscossa Cristiana) Chi lo scorso anno scrisse della Marcia per la Vita sulle colonne di questa rivista esprimeva un auspicio che, affidato alla speciale protezione di Nostra Signora di Fatima di cui ricorreva la festa, diveniva per fede una certezza: il popolo della vita, così numeroso nel 2012 al suo primo…

Solo la via della Vita è la via della Verità

(di Marisa Orecchia su Prolifenews) Chi non rispetta la vita, e si adopera perché possa venire impunemente uccisa con l’aborto, può forse rispettare la verità? Evidentemente no. Manipolazione della realtà, alterazione di dati, costruzione di veri e propri castelli di menzogne, sono state le armi messe in campo negli anni settanta dai fautori della legalizzazione…