Voto aborto in Svizzera: sorprese dall’analisi

(di Giuseppe Rusconi su Rossoporpora) Dall’esame dei dati numerici del voto del 9 febbraio sull’iniziativa contro il finanziamento pubblico dell’aborto emerge, un po’ a sorpresa, che – rispetto a un’analoga occasione del 2002 – i contrari ‘senza se e senza ma’ all’aborto sono cresciuti sensibilmente in tutta la Confederazione, soprattutto nella Svizzera tedesca: dal 18,2…

Quando scienza e fede salvano la vita

(di Daniel Bulla su Il Giornale) Finalmente una storia di buona sanità: negli Usa una bimba nasce con una parte del cervello fuori dal cranio. Nonostante le pessime aspettative dei medici, la piccola ora sta bene. Speranza, miracolo, tenacia e bravura dei medici. Gli ingredienti per una bella storia, una di quelle che ti fa…

Un’iniezione di fiducia e di speranza

(Pontificio Consiglio della Famiglia) La marcia per la vita di Washington vede la partecipazione di delegazioni provenienti da tutto il mondo. Qui di seguito presentiamo l’intervista a Virginia Coda Nunziante, portavoce della Marcia per la Vita italiana, che ha partecipato all’evento statunitense.

La Marcia per la Vita, antidoto contro l’assuefazione al male e la disinformazione

(di Michele Majno su Riscossa Cristiana del 02-02-2014) Roma, domenica 4 maggio 2014. Anzitutto teniamo sempre in evidenza questo impegno, non possiamo mancare. Mentre scrivo queste note, l’home page del sito della Marcia, da poco rinnovato, mi indica che mancano 90 giorni, 15 ore, 40 minuti… beh, lasciamo perdere i secondi. Insomma, fra tre mesi,…

La marcia di Washington vince la tempesta

(di Roberto Dal Bosco su Corrispondenza Romana del 29-01-2013) Sul numero dei partecipanti non vi è ancora una cifra precisa ‒ c’è chi parla di 200.000, chi di 300.000 marcianti, chi di quasi mezzo milione. Quali che siano i numeri della March for Life di Washington dello scorso 22 gennaio, il dato è sbalorditivo: la…

Un prete non negoziabile

(di Matteo Matzuzzi su Il Foglio del 29-01-2013)  Non è solo un programma politico imperniato su laïcité, culto della République e confinamento della religione alla sfera privata. Quello che sta attraversando la Francia è qualcosa di più, “è un cambiamento di civiltà”. Una battaglia che si gioca ora, e il campo è quello della famiglia….

March for Life, il David pro-life contro il Golia abortista

(di Andrea Lavelli su La Nuova Bussola Quotidiana) Nemmeno il freddo polare che in queste settimane si sta abbattendo sugli Stati Uniti né le abbondanti nevicate che hanno imbiancato la costa orientale sono bastati a frenare l’entusiasmo del popolo della vita americano. Nella mattinata di mercoledì più di 350.000 giovani e giovanissimi hanno sfidato i…

Il “gendercide” è arrivato in occidente

(di Giulio Meotti su Il Foglio del 16-01-2014) Roma. Nel 1990 fu l’indiano Amartya Sen, il premio Nobel per l’Economia con cattedra a Harvard che ha dedicato la sua vita alla causa dei meno abbienti e dei paesi emergenti, a lanciare l’allarme sulla New York Review of Books: “Almeno sessanta milioni di bambine sono state…

Quarta Marcia nazionale per la Vita domenica 4 maggio 2014, a Roma

(di Paolo Deotto su Riscossa Cristiana) Dalle ottocento presenze a Desenzano nel 2011, alle quindicimila e poi quarantamila nelle successive Marce a Roma nel 2012 e nel 2013, il Popolo della vita è cresciuto in modo formidabile, a dimostrazione del fatto che, ringraziando il Cielo, esiste ancora un’anima popolare sana e che non si rassegna…

Eliminare le bambine: nel Regno Unito si può

(su prolifenews.it) Tutti, di solito, inorridiscono per le centinaia di milioni di bambine “mancanti” in Cina e in India, a causa degli aborti sesso-selettivi. Ora la barbara pratica ha luogo nella “civile” Inghilterra, nell’indifferenza dell’autorità giudiziaria