«Marceremo per difendere la vita in tutti i suoi aspetti»

Sabato 20 maggio a Roma mobilitazione dei pro life: ecco le ragioni Il prossimo 20 maggio si svolgerà a Roma la 7ª edizione della Marcia per la vita, un’iniziativa che intende affermare il valore sacro della vita umana e la sua intangibilità, dal concepimento alla morte naturale.

La Marcia per la Vita il 20 maggio a Roma: una chiamata al coraggio.

  A guardarsi attorno, verrebbe da dire che non ne vale la pena. A cosa serve marciare per la Vita se in Parlamento non c’è alcun ascolto, se per alcuni giudici i bambini si possono vendere, comprare, produrre, se in fin dei conti ormai con le pillole del giorno dopo l’aborto è un fatto privato,…

Diamo voce a chi non ne ha, nemmeno per piangere

Ringraziamo i giovani delle Voci del Verbo (Istituto del Verbo Incarnato): ci hanno inviato alcuni articoli con ottimi spunti di riflessione razionale sulla cruda realtà dell’aborto che ci invitano a partecipare alla prossima Marcia per la Vita.

Canada: autobus pro-vita circola per le strade di Peterborouch

Il comune di Peterborough ha autorizzato l’affissione di pubblicità pro-vita sui propri autobus comunali. Sui cartelloni, affissi all’esterno degli autobus della città, si vedono tre cerchi. Nel primo, si vede la foto di un feto di 7 settimane; nel secondo, un feto di 16 settimane; il terzo cerchio, senza feto, contiene la parola “gone”, cioè…

Aborto libero e guerra contro le donne

Sappiamo bene che l’aborto è un male innanzitutto perché pone fine alla vita di un essere umano unico e irripetibile. La perdita è incommensurabile, perché ogni  persona ha un valore sommo.

IMPENNATA DI VENDITE DI ELLAONE, LA PILLOLA DEI 5 GIORNI DOPO

Venduta come contraccettivo, funziona in realtà come la Ru486 e quindi aumentano gli aborti senza controllo. Fino a prima della “liberalizzazione”, in Italia si poteva acquistare la pillola dei cinque giorni dopo solo presentando una ricetta medica e un test di gravidanza negativo. Ma dal 9 maggio 2015, giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del…

America Latina: in piazza per difendere la vita

25 marzo, è la festa dell’Annunciazione e tradizionalmente in America Latina si celebra il giorno del nascituro (il “Día del niño por nacer“), proprio in ricordo del concepimento di Gesù nel grembo della Madonna.

Testamento Biologico, la storia di Sylvie Menard: “Volevo morire ma ora amo la vita”

L’allieva di Veronesi: “Non esistono malattie indegne di essere vissute” Ho dedicato la mia vita alla ricerca oncologica e sono sempre stata a favore dell’Eutanasia finché ho provato sulla mia pelle la terribile malattia e ho capito quanto la vita sia meravigliosa. Ho trovato la forza per andare avanti, affrontando la sofferenza e il dolore…