L’aborto legale non ha eliminato quello clandestino

Anche quest’anno è stata trasmessa al parlamento la relazione sull’attuazione della legge 194/78, con i dati definitivi dell’anno 2016, pubblicata pochi giorni fa sul portale del ministero della salute. L’obiettivo non dichiarato di tale relazione è sempre il medesimo: mostrare all’opinione pubblica, numeri alla mano, i presunti successi della sciagurata legge 194, nei termini soprattutto…

La Conferenza episcopale tedesca apre all’aborto

Massimo Cacciari subito dopo la rinuncia di Benedetto XVI rilasciò profeticamente a Vita (11/03/13) un’intervista in cui spiegò che la Chiesa avrebbe perso la sua funzione di “porre un freno”, di  Katécon, il potere citato da san Paolo capace di arginare l’avanzata del pensiero aticristico. 

L’aborto divide ancora. L’esempio della Chiesa francese

Iniziamo dai fatti. Il 21 gennaio scorso si è tenuta a Parigi l’annuale Marcia per la vita. Alla Marcia aderiscono vescovi, prelati, sacerdoti, associazioni cattoliche, parrocchie, gruppi scout, etc. etc. Di solito viene richiesta e ottenuta la benedizione del Santo Padre.

I numeri della 194 dal ’78 ad oggi

Comunicato Stampa n.1 del 18 Gennaio 2018 Nei suoi primi 40 anni la legge 194/ 1978 ha prodotto ufficialmente la morte cruenta di quasi sei milioni di esseri umani innocenti (5.830.930 fino al 31/12/2106) e quella occulta(ta) di almeno altri 50 milioni!

Regione Emilia-Romagna: sempre più aborti

La Regione Emilia-Romagna ha diffuso i dati sugli aborti praticati dalle Aziende Sanitarie Locali nel 2016 ([i]), vantando «il numero più basso di interventi annuali registrato in Emilia-Romagna dall’inizio della rilevazione» ([ii]).

La madre di Andrea Bocelli: «Mi dissero abortisci, tuo figlio sarà cieco»

«Mi dissero di abortire perché mio figlio sarebbe diventato cieco». Suo figlio, è diventata una delle voci più famose al mondo. Perché quella madre, a cui i medici consigliarono di interrompere la gravidanza, era la mamma di Andrea Bocelli. A raccontarlo è proprio lei, Edi Aringhieri, ospite di “Domenica In”.

Lila Rose e la fame di verità

Lila Rose è un volto giovane e noto negli Stati Uniti. Impegnata nella battaglia prolife è fondatrice di Live Action, un gruppo capace di scoop importanti contro l’industria dell’aborto lavorando sotto copertura.