Messaggio di Nellie Gray, fondatrice della Marcia per la Vita negli USA

Pubblichiamo la traduzione della newsletter in cui padre Frank Pavone, direttore dei “Priests for Life”,  annuncia la morte di Nellie Gray, fondatrice della Marcia per la Vita negli USA e di cui condivide l’ultima email che Nellie gli aveva inviato. 

Naturalmente, lo scopo della Marcia per la Vita è tuttora quello di rovesciare la Roe v. Wade [la sentenza che nel 1973 ha legalizzato l’aborto negli USA] e ottenere protezione per il diritto alla vita di ogni essere umano nato e nascituro, senza eccezioni e senza compromessi. Questo scopo è espresso nella Life Principles che il comitato direttivo della Marcia per la Vita ha adottato per amore di Dio all’inizio nel 1973, e che continueremo a riaffermare in preghiera alla nostra 40a annuale Marcia per la Vita, il 24 e 25 gennaio 2013

Gli americani prolife vogliono una posizione “senza eccezioni” perché è quella giusta e l’unica da prendere per il nostro amato paese. Non possiamo permettere al nostro paese di uccidere intenzionalmente neanche un nascituro. Potremo fermare questo massacro quando tutti noi che diciamo di essere prolife saremo riuniti nei Life Principles: “nessuna eccezione, nessun compromesso”, e voteremo per rovesciare la Roe v. Wade. Possiamo farlo!
Noi vediamo la Marcia per la Vita come una realtà per tutti gli americani e che include tutto e speriamo davvero che tutte le persone e le organizzazioni prolife si uniranno sotto una stessa bandiera.
Dopo 40 anni e 55’000’000 di nascituri uccisi, dobbiamo raggiungere l’unità tra le persone prolife e ottenere la “forza prolife e il messaggio chiaro”. Ci uniremo e fermeremo il male dell’aborto perché è male.

(all’indirizzo http://www.priestsforlife.org/blog/index.php/nellies-last-email-to-me il testo originale)

Sostieni la Marcia per la Vita