Comunicazione strage embrioni

1) Sono stati distrutti 94 embrioni umani,
10 ovociti, 5 campioni di sperma.Questo è quanto si è saputo dal centro
di procreazione assistita dell’Ospedale San Filippo Neri di Roma.

2) Per i 94 nuovi martiri della “procreazione assistita” non ci saranno
esequie.

3) I politici sono, come tutti noi, tra i responsabili della
legge 40/2004 sulla fertilizzazione in provetta. Detta legge è tra le
più disumane, in quanto prevede la “crioconservazione” e la perdita di
embrioni umani. Ai politici la Verità interessa poco, serve solo il
consenso e il compromesso per essere sempre maggioranza.

4) Conclusione. Se tutto fosse andato secondo la procedura, sarebbero nati
al massimo 4-5 bambini, per gli altri non ci sarebbe stata la nascita.

Questa è la grande impostura che viene sempre censurata. Il
congelamento stesso è disumano. La stessa metodica è disumana.
Questi nuovi martiri rendono Testimonianza alla Verità davanti a tutti,
svelando l’ipocrisia della proceazione assistita.
Leandro Aletti

Ginecologo

Sostieni la Marcia per la Vita