Appello contro la Giornata Mondiale per l’Aborto

(Associazione VoglioVivere) Giornata per l’aborto, atto d’inciviltà supremo ripariamo subito!
Venerdì 28 settembre verrà celebrato il “Global Day of Action for Access to Safe and Legal Abortion“: si manifesterà pubblicamente, cioè, per chiedere che le norme giuridiche che nel mondo già consentono la soppressione della vita umana innocente quando essa è ancora nel grembo della madre vengano ulteriormente liberalizzate.

L’iniziativa giunge in concomitanza con le nuove direttive tecniche riguardanti l’aborto emanate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che punta al medesimo obiettivo. Il documento, intitolato “Safe abortion:  technical and policy guidance for health systems” (“Aborto sicuro: guida tecnica e politica per il sistema sanitario”) afferma tra le altre cose:

“(…) I professionisti sanitari che invocano l’obiezione di coscienza devono avviare la donna ad un altro professionista con buona formazione e disposto a fare l’intervento, lavorando nello stesso centro sanitario o in un altro centro d’accesso facile autorizzato alla pratica secondo la legislazione nazionale. Quando questo avvio non è possibile, il professionista sanitario che ha delle obiezioni sull’aborto deve praticarlo lui stesso per salvare la vita della donna o per evitare danni alla sua salute”.

Di fronte all’invecchiare dei propri militanti, alla mancanza di entusiasmo delle femministe odierne e alla riduzione dei medici che praticano l’aborto, le lobby pro-morte utilizzeranno l’ imposizione dell’aborto “sempre e comunque” per far avanzare la cultura pro morte.

Venerdî 28 settembre si svolgeranno così manifestazioni a favore dell’aborto in più di 30 Paesi del mondo, con il prevedibile vasto e ricco appoggio di stampa, forze politiche, organizzazioni attivistiche.

Si tratterà, cioè, di un’autentica

GIORNATA PER L’ABORTO

Vale a dire una vera e propria celebrazione della

CULTURA DELLA MORTE

Occorre dunque REAGIRE ADESSO!

Indirizzi al direttore del suo giornale un’e-mail di profonda indignazione e protesta. Se vuole potrà copiare e incollare questo messaggio:

Egr. Direttore,

ho appreso che in data 28 settembre gli abortisti di tutto il mondo manifesteranno pubblicamente per chiedere l’abolizione degli ultimi ostacoli all’aborto libero: tra questi l’obiezione di coscienza. Come lettore del suo giornale mi piacerebbe leggere una vostra presa di posizione contro questo nuovo attacco alla vita nascente e al sacro diritto alla libertà di coscienza del personale medico, fatta dalla lobby dell’aborto.

Cordialmente,

Firma__________

 

Bisogna però soprattutto pregare e domandare di pregare affinché la suddetta “giornata mondiale per l’aborto” fallisca i propri intenti, trasformandosi in un fiasco colossale. Impegniamoci allora nella recita del santo Rosario, venerdì 28 settembre stesso, pregando Maria Vergine e Madre con questa precisa intenzione.

Facciamo celebrare sante Messe di riparazione.

LA DIFESA DELLA VITA VALE SEMPRE

QUALCHE MINUTO DEL NOSTRO TEMPO

Contatti: info@associazione-vogliovivere.it

Adesioni

Campagna Voglio Vivere

Marco Respinti

Sostieni la Marcia per la Vita