Universitari per la Vita e per Charlie

Abbiamo volentieri sottoscritto la lettera che gli Universitari per la Vita hanno inviato al presidente della Cedu, a proposito di Charlie Gard, condannato a morte dalla Corte Europea dei “Diritti” dell’Uomo.

Lasciamo la parola alla presidentessa del nutrito gruppo di studenti pro vita.

Siamo caduti nel baratro più profondo, nell’aberrazione più nera, nella disumanizzazione più completa.

Per impedire tutto questo e per il diritto alla vita di Charlie, gli Universitari per la Vita hanno deciso di inviare un appello al Presidente della Corte Europea, Guido Raimondi, a nome di 33 Rappresentanti di associazioni pro vita e pro famiglia italiane.

Vorrei innazitutto ringraziare tutte le Associazioni che hanno aderito e che si sono battute per la difesa di Charlie. Questo bambino infatti, interroga le coscienze di ognuno di noi.

Perché non si può dimenticare, non si può stare in silenzio, non ci si può fermare.
E lotteremo e non ci fermeremo perché vogliamo un’Europa in cui la dignità di ogni vita umana, specialmente la più fragile, sia rispettata e difesa dalle istituzioni, dalla società, da tutti.

Di seguito, il testo della lettera e le varie sottoscrizioni.

Chiara Chiessi

 

On. Pres. Guido Raimondi, Giudice della Corte Europea dei diritti dell’uomo,

Siamo i Rappresentanti di varie Associazioni Pro Vita e Pro Famiglia italiane, impegnate nella diffusione della cultura per la vita, ognuna in ambiti differenti.

Abbiamo seguito dall’inizio la vicenda di Charlie Gard, il piccolo inglese affetto da sindrome di deperimento mitocondriale ed, in solidarietà con i suoi genitori, molte iniziative sono state organizzate sul territorio italiano (preghiere, fiaccolate, campagne social).

Le chiediamo di ascoltare la volontà dei genitori di far curare il bambino negli Stati Uniti e soprattutto, di non interrompere i trattamenti medici che lo tengono in vita.

Molte volte ci siamo chiesti infatti: ” E se fosse nostro figlio?”

Charlie infatti, potrebbe essere figlio di uno di noi o Suo figlio. E come potremmo sentirci, se qualcuno dall’esterno, decidesse di portare via la vita al nostro bambino?

Quale messaggio verrebbe dato al resto dell’Europa, se non fosse rispettato il primo dei diritti che dovrebbe essere garantito ad ogni essere umano: il diritto alla vita e quello di ricevere una speranza di cura?

Non vogliamo vivere in un’Europa in cui la dignità dei malati e dei più indifesi non viene rispettata.

Confidiamo dunque che la Sua decisione possa essere di conforto per i genitori e di speranza per la vita di Charlie.

Cordialmente,

AIGOC, Presidente Giuseppe Noia

Amici di Lazzaro, Presidente Paolo Botti

Casa Betlemme, Fondatrice Flora Gualdani

Centro per la Vita il Pellicano ONLUS di Salerno

Centro Aiuto alla Vita Piemonte e Valle d’Aosta

CitizenGo Italia, Direttore Campagne Filippo Savarese

Comitato Verità e Vita, Presidente Angelo Francesco Filardo

Comitato Progetto Uomo ONLUS, Rappresentante legale Girolamo Quatela

Comitato Difendiamo i nostri Figli, Presidente Massimo Gandolfini

Comitato Difendiamo i nostri Figli Milano Lambrate, Vice referente Serena Venegoni

Comitato Difendiamo i nostri Figli Barcellona Pozzo di Gotto, Coreferente Luca Basilio Bucca

Comitato Difendiamo i nostri Figli Genova, Referenti Anna Panfili ed Anna Bosi

Comitato Difendiamo i nostri Figli Sondrio

Confraternita Beata Vergine del Suffragio Piacenza, Vice priore Giovanni Costanzo

Famiglia Domani, Presidente Virginia Coda Nunziante

Famiglia Piccola Chiesa, Presidente Patrizio de Zuliani

Famiglia e futuro, Presidente Marianna Puzo

Federvita Piemonte, Presidente Marisa Orecchia

Fondazione il Cuore in una Goccia ONLUS, Presidente Giuseppe Noia

Meter ONLUS di Don Fortunato di Noto

Militia Christi, Portavoce Fabrizio Lastei

Movimento Cristiani Lavoratori La Spezia, Presidente Francesco Bellotti

Movimento per la Vita Biella, Presidente Giovanni Ceroni

Movimento per la Vita Piemonte, Valle d’Aosta

Notizie Pro Vita, Direttore Editoriale Francesca Romana Poleggi

Ora et Labora in difesa della Vita, Presidente Giorgio Celsi

Popolo della Vita, Portavoce Gianluca Porta

ProVita ONLUS, Presidente Antonio Brandi

Scienza & Vita Bassa Comasca, Vicepresidente Luca Bernasconi

Universitari per la Vita, Presidente Chiara Chiessi

Vita Umana Internazionale Italia, Direttore Don Francesco Giordano

Veritatis Splendor, Presidente Marco di Matteo

Voci del Verbo, Rappresentane laico Stefano Principe

Voglio Vivere, Presidente Samuele Maniscalco

 

www.notizieprovita.it

Sostieni la Marcia per la Vita