Alfie ha deposto il suo scudo. A noi raccoglierlo e continuare la battaglia

La condanna a morte del piccolo Alfie Evans viene eseguita presso l’Alder Hey Children’s Hospital di Liverpool alle ore 2:30 locali: in un rarissimo momento di assenza del padre, un’infermiera gli somministra quattro farmaci, che immediatamente ne destabilizzano i parametri vitali e in due ore pongono fine alla sua esistenza.

Ultimo desiderio di un sedicenne malato di cancro: abolire l’aborto

Hai sedici anni e, convivendo con il cancro, ne stai morendo. Nessuno si aspetterebbe che tu possa usare in maniera del tutto altruista l’opportunità che ti è stata accordata dalla fondazione Make a Wish, la Onlus che realizza i desideri dei giovanissimi gravemente malati. Eppure, questo è proprio quello che ha fatto Jeremiah Thomas. A marzo,…

Inès: ennesima vita stroncata dall’ideologia

In un precedente articolo ci eravamo occupati del caso della quattordicenne francese Inès, la quale rischiava la vita a causa di un sistema ormai completamente privo di umanità. Ebbene ci duole tremendamente informare i nostri lettori che anche lei, alla fine, ci ha lasciati. Ma non per morte naturale, bensì per morte procurata: un omicidio a tutti gli…

L’aborto è diritto: triste verità che non attenua la 194

Nell’ultimo periodo molti hanno ricordato i 40 anni della 194. Speriamo che siano i primi e gli ultimi. In occasione di questo nefasto anniversario alcuni commentatori di area cattolica hanno rispolverato un doppio refrain che da molti anni ha accompagnato alcune analisi sulla legge stessa: secondo la 194 l’aborto non è un diritto e la 194 è…

Gli Usa lottano contro l’aborto nel mondo

Con meno clamore rispetto alla guerra commerciale e al negoziato diretto con la Corea del Nord, la politica estera dell’amministrazione Trump sta battendosi contro l’aborto in tutte le sedi internazionali. Per ora la diplomazia statunitense è riuscita a eliminare dal G7 ogni riferimento ai “diritti riproduttivi”, a conservare la natura pro-vita della Convenzione Americana dei…

Il coraggio di una madre: dare la vita

Riportiamo con profonda gratitudine la testimonianza di Vincenza Sabatelli che ci ha gentilmente dato il permesso di pubblicarla. Tutto ciò a riprova di come spesso le donne non decidono spontaneamente di abortire ma vengono indotte da familiari o, come in questo caso, medici che credono, in virtù della loro competenza, di poter decidere della vita o della…

L’aborto non è una scelta: l’incubo vissuto da una sedicenne

Questa vicenda merita di essere conosciuta perché dimostra il tragico inganno che si nasconde dietro la legalizzazione dell’aborto, inteso come diritto della donna alla “scelta” e la superficialità con cui spesso viene praticato, soprattutto nel caso di giovanissime mamme.